Blog

La sinergia dei tre cervelli e l’Anima

Come accennato in un articolo precedente che consiglio di leggere prima di questo, i tre cervelli devono poter lavorare in sinergia. Con Bodytalk, quando l’intelligenza innata del corpo lo ritiene opportuno, e quindi quando il sistema corpo-mente è pronto in tal senso, i tre cervelli possono essere rimessi in connessione. Riaprendo il dialogo, la comprensione reciproca. Ricordando i ruoli per cui sono stati concepiti e per il quale sono stati designati. È come se li si risvegliasse. Riattivando in essi piena consapevolezza delle proprie accurate funzioni fisiologiche, psicologiche e sottili. Non c’è da sorprendersi… in natura quando qualcosa non è utilizzato per la sua funzione, questa si addormenta, diventa possibile o parziale, non effettiva.

Se vogliamo essere o creare individui integri, che vivono, amano e decidono nella loro totalità, rispettandosi e rispettando ciò in cui credono, questa riconnessione è molto importante. Ci consente di essere Uno. E trino. Di rispettare le ragioni della propria Anima. Della propria interiore molteplicità, allineandola. Soddisfacendola.

Ci consente di essere coerenti con il nostro vero percorso esistenziale. Ciò che siamo venuti a risolvere, imparare, sperimentare. Ciò con cui abbiamo deciso che volevamo confrontarci. Dandoci la possibilità di riuscire a seguire quello che è il nostro tragitto interiore, la nostra destinazione, nel senso di destino. Quello che dovremmo, vorremmo, e ci siamo destinati a compiere.

Mettendo quindi la nostra Anima in condizioni perfette per compiere ciò che le preme, perché possa arrivare al compimento, al senso ultimo della sua venuta, sotto questa forma, in queste precise circostanze sociali, temporali e spaziali.

E quindi, oltre a voler lenire, far svanire, correggere sintomi e malesseri, il nostro obiettivo con Bodytalk potrebbe essere semplicemente questo. E cosa c’è di più importante?

Un corpo-mente che lavora in sinergia, in cui le pulsioni istintive, affettivo-relazionali e cerebrali sono in sincronia, è un’unità armonica che sa cogliere gli stimoli e i doni del momento presente, sapendo che essi offrono tutte le informazioni che le occorrono. Può consentire all’Anima di stare completamente nel corpo, e navigare la vita con calma e lucidità, riuscendo a discernere ciò che le nuoce, ma che apparentemente giova, da ciò che apparentemente nuoce, ma che in realtà apporta benefici.

Questa sinergia può offrire gli strumenti interpretativi che servono per affrontare il viaggio nel migliore dei modi permettendo all’Anima di vedere davvero, oltre le apparenze, le reali occasioni che la vita le offre, le relazioni, gli scopi della propria recondita, immemore e vera ricerca. Perché possa affrontare le prove che si susseguono ed elaborare d’un pezzo risposte nuove. Alternative che può cominciare a offrire. A offrirsi. Per integrare i frammenti della sua storia, personale e ancestrale, difficili da accettare e da digerire, e infine riuscire a trasformare un retaggio che ormai è diventato obsoleto, e che è venuta qui a trasformare.

 

***

L’immagine d’apertura è di Jenny Fordds.

You Might Also Like