Fast Reset

Dopo molti anni di approfondimento con BodyTalk, nel 2015 ho deciso di arricchirlo con una nuova tecnica di deprogrammazione e riequilibrio emozionale, basata su un semplice principio fisiologico, che può disattivare quei meccanismi automatizzati, legati a stati emozionali traumatici o sgradevoli registrati a livello corporeo.

Una sinergia tra BodyTalk e Fast Reset


Ideato dalla Dott.ssa Maria Grazia Parisi, Fast Reset è un metodo semplice e magnifico di spostamento dell’attenzione, il cui acronimo sta per Focused Awareness Shift Technique Reprocessing Emotional Subjective Experience Traits.

Funziona in modo estremamente rapido ed efficace consentendo in pochi minuti al cervello di cambiare la disposizione di alcune associazioni mentali ed emozionali, che vengono spostate, per così dire, dal reparto pericolo di vita al reparto memorie tranquille.

Grazie a una frase d’integrazione, si spiega al lato cognitivo del cervello – che vuole sempre semplicemente dare un senso e una spiegazione alla realtà – un aspetto emozionale dal punto di vista del suo ruolo biologico. Si spiega cioè al nostro lato cognitivo che vuole appunto capire cosa lo circonda, la ragione biologica di una certa emozione. “Questa paura vuole che io mi fermi per poter riconsiderare la situazione.” Ahaha! Sembra logico, sensato. E quindi il cervello cognitivo può farsene una ragione e rilassarsi perché ha a che fare con una spiegazione che già di per sé getta un ponte tra due domini della coscienza che sono di solito separati. Questo ponte di comprensione consente al cervello di cominciare a relazionarsi all’emozione in modo diverso per poter eventualmente spostare l’informazione nel settore dei dati ritenuti affidabili e comprensibili.

Contemporaneamente, subito dopo aver pronunciato la frase, si distrae il cervello spostando l’attenzione su una parte del corpo che ha una mappatura neurologica molto ampia come per esempio le mani. E booom! Con questo passaggio si compie un abbassamento di intensità del livello emozionale che non ha più la priorità assoluta da allarme rosso che lo rendeva totalitario e che adesso risulta in qualche modo più accessibile alla ragione.

Tutta la situazione emozionale in cui ci trovavamo assume quindi un nuovo assetto dandoci una nuove sensazione di possibilità di gestione. Emerge il senso di poter capire cosa fare e come comportarsi.

ippocampo - amigdala In termini fisiologici l’informazione viene trasferita dall’amigdala – che gestisce le situazioni di pericolo e deve quindi agire con modalità molto più veloci della coscienza cognitiva – all’ippocampo che è una sorta di archivio di esperienze non pericolose della nostra vita.

Questo è il passaggio che fa tutta la differenza tra una paura che mi domina e prevale sulla mia volontà e una paura compresa come risorsa e come indicazione per navigare la realtà.

La paura nel suo ruolo biologico ci blocca, ci chiede cioè di fermarci e valutare se ritirarci per evitare un pericolo. Quando essa non viene agita, rimane intrappolata nel sistema come un impulso irrisolto, che blocca il flusso di circolo dell’informazione energetica del corpo-mente.

E-mozioni: le emozioni vogliono essere agite. Sono un invito al movimento che poi invece spesso nella nostra cultura, non avviene, perché c’è stato insegnato di sopprimerle, fraintendendo il loro ruolo di segnale di orientamento per l’azione. E così col passare del tempo, ogni piccolo intasamento del flusso va ad ingigantirsi fino a diventare abnorme e fuori controllo, con il ripetersi di situazioni affini.

Ideale per trasformare e dissipare stati traumatici e disfunzionali di ogni gradazione e intensità, Fast Reset dà al circuito corpo-mente l’occasione di liberarsi dei suoi ingorghi e di ripristinare un livello di scambio con l’ambiente privo di filtri troppo forti.

Con BodyTalk il lavoro diventa ancora più mirato poiché con l’alleanza della saggezza innata del corpo si può calibrare con esattezza meticolosa il momento più adatto per resettare l’organismo nel contesto di collegamenti preparatori e di un successivo riequilibrio.

La formulazione della frase e la comprensione della gerarchia naturale delle emozioni è di fondamentale importanza per una buona riuscita.

Per maggiori dettagli www.fastreset.it

spettro colori

Emozioni, i colori della nostra vita.

« prev

next »